BicTic Tour

ACQUISTA ORA

City Circle BigTic Tour

Gira Berlino come meglio preferisci in 2 o 3 giorni – Yellow Tour + Purple Tour combinati

City Circle BigTic Tour  Gira Berlino come meglio preferisci in 3 giorni – Yellow Tour + Purple Tour combinati

30 fermate con formula "sali e scendi"!

Scegli il City Circle BigTic Tour hop-on/hop-off per visitare le più celebri attrazioni turistiche della metropoli di
Berlino, i suoi quartieri di tendenza più vivaci e tre punti di osservazione del Muro: la formula "sali e scendi" ti offre un giro turistico ricco e dinamico! Puoi iniziare salendo a una qualsiasi delle 30 fermate ed esplorare come meglio preferisci i luoghi di maggiore interesse storico-culturale come l’Isola dei Musei, il Kurfürstendamm, il Checkpoint Charlie, il Castello di Charlottenburg, le zone più pittoresche dei quartieri di Prenzlauer Berg, Mitte, Friedrichshain e Kreuzberg, il Memoriale del Muro di Berlino, il Mauerpark e la famosissima East Side Gallery.
Scopri le mille sfaccettature di questa città elettrizzante con il nostro biglietto valido per 2 o 3 giorni!

Adulto da 30 €* 32€ adulti di età superiore ai 15 anni
Bambino da 15 €* 16€ bambini dai 7 ai 14 anni; bambini fino a 6 anni gratis
Il prezzo è valido solo in questo shop online!


20 lingue + canale per i bambini in tedesco e inglese20 lingue + canale per i bambini in tedesco e inglese

Yellow ogni 10 min. / Purple ogni 20 min.

Durata del tour completo senza scendere circa 1 ora e 40 minuti
Orario estivo 26.03. - 04.11.18 ore 10-18, ven/sab ore 10-19
Orario invernale 05.11. - 24.03.19 ore 10-17

ACQUISTA ORA

20 lingue

Canale per bambini in tedesco e inglese

Kurfürstendamm 220 / Meinekestraße / Autobus-biglietteria BEROLINA

Kurfürstendamm 220 / Meinekestraße / Verkaufsbus BEROLINA
Kurfürstendamm – l'animato boulevard nell'ovest di Berlino
  • Teatri: Schaubühne, Theater des Westens, Theater &
    Komödie am Kudamm, Bar jeder Vernunft, Vagantenbühne,
    Renaissance Theater, Die Stachelschweine
  • Il museo dedicato a Käthe Kollwitz

Sul Kurfürstendamm, l’arteria pulsante di Berlino ovest, l’architettura moderna incontra lo stile eclettico dei palazzi di fine Ottocento. Annoverato tra i più famosi grandi viali urbani del mondo, è il regno dello shopping per eccellenza. Lungo tre chilometri e mezzo, da Breitscheidplatz a Halensee, il Kurfürstendamm, com'è comunemente noto, invita a passeggiare sugli ampi marciapiedi, su cui si affacciano eleganti vetrine e accoglienti caffè e ristoranti con tavolini all’aperto. Vale la pena girovagare per le vie laterali, come Schlüterstraße, Bleibtreustraße, Mommsenstraße, Fasanenstraße, fino a Savignyplatz, costellate di ristoranti, caffè e incantevoli negozi: anche qui avanguardia e tradizione si trovano fianco a fianco, in luoghi quali Stilwerk, Sets, Café Einstein o Café im Literaturhaus, solo per citarne qualcuno!

Kurfürstendamm / Rankestraße

Kurfürstendamm / Rankestraße
Kurfürstendamm – vivace e poliedrico, tradizionale e alla moda
  • Fondazione Helmut Newton nel Museo della Fotografia
  • C/O Berlin (galleria di fotografia) nell'Amerika Haus
  • Camera Work nell'ovest / CWC Gallery a Mitte
  • Zoo Palast – storico cinema, ora moderno multisala
  • Waldorf Astoria Berlin – l'eleganza nel cuore della città

La Chiesa della Memoria "Kaiser-Wilhelm-Gedächtnis-Kirche" è il simbolo di Berlino ovest e un monumento alla pace.
BIKINI BERLIN è il primo concept mall al mondo, un complesso multifunzionale che integra armoniosamente eleganti boutique, negozi innovativi e flagship stores, insieme a bar, ristoranti e centri di servizi. È un centro commerciale che attrae un pubblico internazionale interessato all'innovazione, allo stile e al design moderno.
I musei di fotografia fanno della city west un polo di attrazione culturale internazionale!

KaDeWe

KaDeWe
KaDeWe – il grande magazzino più esteso d'Europa
  • Kleine Nachtrevue – teatro burlesque
  • Invitanti ristoranti su Viktoria-Luise-Platz

Il KaDeWe, il "grande magazzino dell'ovest", nato da quella che nel 1905 veniva considerata un'idea bizzarra del commerciante berlinese Adolf Jandorf, apre i suoi battenti nel marzo del 1907, superando qualsiasi aspettativa. Si afferma subito come il principale centro commerciale del Paese, grazie all'offerta di articoli esclusivi, provenienti da tutto il mondo: dai capi dell'ultima moda parigina ai frutti esotici dei Mari del Sud. Allora come oggi, ogni giorno si ripete lo stesso rituale: poco prima delle 10 di mattina viene abbassata la griglia di ferro, ancora quella originale, risalente al 1907, e i magazzini, con il loro portiere, accolgono un pubblico internazionale che può arrivare anche a 180.000 persone al giorno.
La stazione della metropolitana di Wittenbergplatz, costruita su progetto di Paul Wittig e aperta al pubblico l'11 marzo 1902.
Il centro Urania Berlin (fondato nel 1888) è una piattaforma interdisciplinare che porta al grande pubblico le più recenti scoperte in ambito scientifico, culturale e sociale, offrendo spazi per il dialogo e il dibattito.

Lützowplatz / Hotel Berlin

Lützowplatz / Hotel Berlin
Lützowplatz – vita notturna, arte e cultura
  • Il vivace quartiere di Schöneberg tra Nollendorfplatz,
    Wittenbergplatz e Hauptstraße con i suoi
    negozi, caffè, ristoranti e bar (ca. 1 km)
  • Gruppo teatrale Großstadtfenster Berlin

A Lützowplatz non mancano le opportunità per rilassarsi, magari sorseggiando un cocktail, festeggiando con amici o ammirando i sei gruppi scultorei che adornano la piazza.
Con la più grande collezione di opere Bauhaus al mondo il "Bauhaus-Archiv / Museum für Gestaltung" esplora la storia e le influenze della più importante scuola di architettura, design e arte del ventesimo secolo.
Ogni sabato una folla di persone sfila tra la stazione della metropolitana di Nollendorfplatz e la piazza di Winterfeldtplatz, dove ha luogo il più grande e antico mercato rionale di Berlino. Il mercato di Winterfeldtplatz, che si rinnova anche il mercoledì in versione ridotta, è uno dei punti d'incontro preferiti degli abitanti del quartiere e di tutta la città, perché qui c'è tutto quello che un amante della vita mondana può desiderare: eleganti caffè, bar, ristoranti e caratteristici negozietti.

Kulturforum / Philharmonie

Kulturforum / Philharmonie
Il "Kulturforum" con la Filarmonica "Philharmonie" – per i cultori dell'arte e della musica qui c'è solo l'imbarazzo della scelta
  • Museo di stampe e disegni e Biblioteca dell'arte
  • Neue Staatsbibliothek – la Biblioteca nazionale
  • Centro di ricerche sociali
  • La Matthäus-Kirche di August Stüler
  • La Luiseninsel nel parco Großer Tiergarten

Il "Kulturforum" è un complesso di edifici dedicati all'arte e alla cultura che ha continuato ad ampliarsi a partire dagli anni Sessanta ed è assurto a fama internazionale in particolare per la presenza della celeberrima teatro filarmonico "Berliner Philharmonie" e sala per musica da camera "Kammermusiksaal", del museo di arte moderna "Neue Nationalgalerie", e della biblioteca nazionale "Neue Staatsbibliothek", o familiarmente "Stabi". L'ultimo tassello del "Kulturforum" è stato completato nel 1998 con l'apertura della "Neue Gemäldegalerie", la nuova pinacoteca di Berlino. Le mostre, le collezioni e i concerti qui ospitati, la storia che lo ha attraversato nel corso del ventesimo secolo, per non parlare della sua architettura ad opera di esponenti come Mies van der Rohe, Hans Scharoun e Hilmer & Sattler, fanno del "Kulturforum" una delle più importanti attrazioni di Berlino.

Potsdamer Platz

Potsdamer Platz
Potsdamer Platz – architettura moderna, storia emozionante e cultura interessante
  • Terrazza panoramica con esposizione all'aperto "Berliner Blicke"
  • Sculture su Potsdamer Platz
  • LEGOLAND® Discovery Centre Berlin
  • Mostra di Dalí a Potsdamer Platz
  • Teatri a Potsdamer Platz e Stage BLUEMAX Teatri
  • Locali notturni – Adagio, E4 e Spielbank Berlin
  • Sede della dieta prussiana con la Camera dei deputati
  • La sede del Bundesrat – architettura neoclassica su Leipziger Straße

Il quartiere che si è sviluppato intorno a Potsdamer Platz è uno dei più interessanti e caleidoscopici della capitale tedesca. Un luogo pregno di storia, che vede il passaggio di oltre 100.000 persone al giorno e che offre una ricca miscela di arte, intrattenimento e shopping in un'atmosfera cosmopolita.

Checkpoint Charlie

Checkpoint Charlie
Checkpoint Charlie – riproduzione originale del posto di blocco e storia del Muro
  • Museo delle Trabant e Museo del "Currywurst"
  • Centro di documentazione Topografia del terrore
  • Hi-Flyer – la mongolfiera al Checkpoint Charlie
  • Passato e futuro al Museo della comunicazione
  • Friedrichstraße – shopping e grandi firme (Lafayette, Quartier206)
  • Axel-Springer-Passage – business, cultura, gastronomia

Il memoriale al Checkpoint Charlie è una delle più note attrazioni turistiche di Berlino. Era uno dei varchi di frontiera attraverso il Muro di Berlino attivi tra il 1961 e il 1990 tra i settori di occupazione e uno dei tre posti di controllo usati dagli americani. Il nome deriva dalla terza lettera dell'alfabeto fonetico internazionale (Alpha, Bravo, Charlie, ecc.). Il 13 agosto 2000 venne inaugurata una fedele ricostruzione della baracca di guardia originale. I sacchi di sabbia sono oggi riempiti di cemento.
Nelle dirette vicinanze si trovano musei, mostre, gallerie a cielo aperto, monumenti e tanto altro - tutto dedicato al Muro. Una visita al Checkpoint Charlie è dunque d'obbligo per chiunque visiti Berlino!

Gendarmenmarkt

Gendarmenmarkt
Gendarmenmarkt – una delle più belle piazze di Berlino
  • Accademia delle scienze di Berlino e Brandeburgo
  • Museo degli Ugonotti e Museo dedicato a Emil Nolde
  • Friedrichstraße – shopping e grandi firme (Lafayette, Quartier206)
  • La mecca del cioccolato a Gendarmenmarkt:
    Fassbender-Rausch + Ritter Sport Bunte SchokoWelt
  • Jet set internazionale al ristorante Borchardt
  • Oltre 200 anni di tradizione – il ristorante Lutter & Wegner

Gendarmenmarkt è una delle più belle piazze di Berlino. È dominata da tre edifici grandiosi: le due chiese gemelle del Duomo tedesco e Duomo francese con al centro la Sala concerti. Gli avvicendamenti storici che l'hanno segnata fin dal 17° secolo hanno lasciato segni visibili. Rilassatevi in uno dei tanti caffè direttamente sulla piazza o intorno ad essa.

Alexanderplatz / Park Inn Hotel / Fernsehturm

Alexanderplatz / Park Inn Hotel / Fernsehturm
Alexanderplatz – con la torre della televisione "Fernsehturm" la più fotografata di Berlino
  • Il Municipio rosso "Rotes Rathaus" – sede del Senato di Berlino e del borgomastro
  • Fontana di Nettuno "Neptunbrunnen" – un tempo davanti al Castello
  • Marienkirche – affresco "Danza Macabra"
  • Nikolaiviertel – la vecchia Berlino in riva alla Sprea

Alexanderplatz, chiamata dai berlinesi semplicemente "Alex", è un importante centro nevralgico di transito e aggregazione nel centrale quartiere di Mitte. Sovrasta la piazza la famosa Torre della televisione "Fernsehturm", una delle maggiori attrazioni turistiche della città.
Salire sulla Torre della televisione "Fernsehturm" è un'esperienza indimenticabile: dai suoi punti panoramici a 203 o 207 metri si gode una vista spettacolare! Se avete un po' di tempo, non perdetevi il panorama su tutta Berlino che vi offre il ristorante della torre, "Sphere", che gira intorno al suo asse compiendo un giro completo in un'ora.

Neptunbrunnen / Fernsehturm

Neptunbrunnen / Fernsehturm
Fontana di Nettuno "Neptunbrunnen" – sotto la Torre della televisione "Fernsehturm", tra Marienkirche e Municipio rosso "Rotes Rathaus"
  • L'orologio universale Urania – costruzione rotonda con iscritte 148 città
  • Centro commerciale Alexa
  • Fontana dell'amicizia fra i popoli
  • Parco con Marx-Engels-Forum
  • Base Flying dal Park Inn Hotel (da aprile a ottobre)

Ai berlinesi piace dare soprannomi ai loro monumenti. La Fontana di Nettuno "Neptunbrunnen", installata nel 1891 originariamente davanti al Castello, venne ribattezzata vasca del forcone "Forckenbecken", definizione che descriveva molto bene il complesso scultoreo: infatti, non solo Nettuno si erge in una vasca con in mano il tridente (forcone), ma anche il nome del borgomastro dell'epoca era Forckenbeck. Berlino non è certo Roma, ma questa fontana, posta ora tra la Marienkirche e il Municipio rosso "Rotes Rathaus" e la torre della televisione "Fernsehturm", simbolo di Berlino, rimanda, con le sue figure allegoriche marine, alla Fontana del Tritone di piazza Barberini e alla Fontana dei Quattro Fiumi di Piazza Navona.

DomAquarée

DomAquarée
DomAquarée – la fermata per passare dalla terra ferma all'acqua
  • Fontana di Nettuno "Neptunbrunnen" – un tempo davanti al Castello
  • Marienkirche – affresco "Danza Macabra"
  • Il Municipio rosso "Rotes Rathaus" – sede del Senato di Berlino e del borgomastro
  • Nikolaiviertel – la vecchia Berlino in riva alla Sprea

All'interno del centro City Quartier DomAquarée si trova lo spettacolare AquaDom, l'acquario cilindrico più grande al mondo. Tutte le visite all'affascinante Acquario SEA LIFE si concludono con un suggestivo viaggio all'interno dell'AquaDom, popolato da circa 1.500 pesci.
La fermata qui è letteralmente all'insegna dell'acqua: vi permette di prendere il battello per un giro di un'ora attraverso il centro storico e il quartiere governativo!
Da qui vale la pena fare una passeggiata attraverso il vivace quartiere di Mitte, con la sua animata vita sia diurna che notturna, che si sviluppa intorno a Hackescher Markt, con i suoi numerosi cortili, caffè, snack bar e ristoranti etnici, raffinate boutique, flagship store e negozi di design.

Lustgarten / Berliner Dom / Museumsinsel

Lustgarten / Berliner Dom / Museumsinsel
"Lustgarten" davanti al Duomo – il giardino delle delizie che fa da portale all'Isola dei Musei "Museumsinsel"
  • Humboldt Box – il grande progetto della "Ricostruzione del Castello" ue mostra interattiva sulla "Vita nel castello"
  • Ex palazzo del Consiglio di stato della DDR
  • Arsenale "Zeughaus" e Museo di storia tedesca "Deutsches Historisches Museum"
  • Ministero federale degli Affari Esteri – Casa di Werderscher Markt

Il "Lustgarten", che si apre ai piedi del Berliner Dom, è una piazza storica di Berlino, che nel tempo è stata adibita alle più varie funzioni: è stato orto e giardino floreale del castello, per diventare campo di parata sotto l'imperatore Federico Guglielmo I e poi anche durante il Nazionalsocialismo. Oggi è un incantevole spazio verde che invita a rilassarsi nelle belle giornate.
Lo straordinario complesso museale della "Museumsinsel", nel cuore di Berlino, è stato dichiarato Patrimonio dell'Umanità dell'Unesco nel 1999. Gli splendidi palazzi che ospitano i musei sono opera di famosi architetti dell'epoca. Le collezioni in mostra alla "Museumsinsel" coprono un periodo storico che va dalla preistoria all'arte antica fino all'arte del 19° secolo. Ogni anno, più di tre milioni di persone vengono ad ammirare i tesori qui conservati.

Unter den Linden / Friedrichstraße

Unter den Linden / Friedrichstraße
Boulevard "Unter den Linden" e viale "Friedrichstraße" – l'eleganza dello storico boulevard e il lusso del moderno corso dello shopping
  • Biblioteca nazionale, sede Unter den Linden
  • Kronprinzenpalais e Prinzessinnenpalais
  • Deutsche Bank KunstHalle, ex Deutsche Guggenheim
  • NIVEA Haus – per un intervallo di benessere
  • Museo delle cere Madame Tussauds
  • Friedrichstraße – la via delle grandi firme con i centri commerciali Friedrichstadt-Passagen, Galeries Lafayette, e molto altro.

L'assetto di boulevard "Unter den Linden", risalente al 16° secolo, non ha uguali in tutta Europa. Questo corso "sotto i tigli" è fiancheggiato da un susseguirsi di palazzi storici di diverse epoche, perfettamente conservati. I diversi stili architettonici, dal neoclassico al barocco al rococò, sono il tratto distintivo di Bebelplatz, la bella piazza che si apre sul corso. Il vecchio teatro dell'opera della corte reale "ehemalige Königliche Hofoper", oggi Teatro di Stato dell'Opera "Staatsoper Unter den Linden", è l'edificio più antico del Forum Fridericianum. Direttamente alle sue spalle troviamo la Cattedrale di Sant'Edvige "St.-Hedwigs-Kathedrale", costruita nello stile del Pantheon romano, con l'imponente cupola di 40 metri di diametro.
In netto contrasto, la viale "Friedrichstraße" è caratterizzata da un'architettura moderna, che si integra tuttavia armoniosamente tra gli edifici storici.

Brandenburger Tor / Reichstag

Brandenburger Tor / Reichstag
Porta di Brandeburgo "Brandenburger Tor" e Reichstag – gli emblemi della storia tedesca
  • Hotel Adlon Kempinski su Pariser Platz
  • Memoriale dell'Olocausto agli ebrei assassinati d'Europa
  • Monumento ai caduti sovietici sulla Straße des 17. Juni
  • Parco Großer Tiergarten – il polmone verde di Berlino
  • Haus der Kulturen der Welt – la cosiddetta "ostrica gravida"

Fino al 1989, la Porta di Brandeburgo "Brandenburger Tor" simboleggiava la divisione di Berlino e della Germania; oggi rappresenta invece la riunificazione tedesca ed è il più significativo emblema della città. Anche il Reichstag, "isolato e crivellato", era diventato un simbolo durante la divisione: un "colosso di pietra arenaria nella terra di nessuno tra i due blocchi mondiali contrapposti".
La fascia dei palazzi federali, che comprende la nuova Cancelleria "Kanzleramt", la Paul Löbe Haus e la Marie-Elisabeth-Lüders-Haus, collega oggi le zone della città prima separate dal Muro al di qua e al di là della Sprea.
Grande forza simbolica è esercitata anche dal Memoriale agli ebrei assassinati d'Europa.

La stazione centrale "Hauptbahnhof"

Hauptbahnhof
La stazione centrale "Hauptbahnhof" – spettacolare architettura sulla Sprea
  • Invalidenpark con Fontana del Muro
  • Cimitero Invalidenfriedhof lungo la Sprea
  • Cimitero della Dorotheenstadt – le tombe dell'élite
    intellettuale tedesca
  • Parco storico dell'ex prigione di Moabit
  • Parco ULAP con scalinata ricoperta di vegetazione

Il "Berliner Hauptbahnhof" è la più grande stazione su più livelli d'Europa, oltre a essere un modernissimo e importante nodo ferroviario. I binari che percorrono l'asse nord-sud si incrociano qui con quelli sull'asse est-ovest, simboleggiando la crescita unitaria dell'Europa.
La stazione di Hamburger Bahnhof fu inaugurata nel 1846, originariamente come stazione di testa della tratta ferroviaria tra Amburgo e Berlino. Oggi è l'unico edificio ferroviario di quell'epoca ancora preservato. La galleria d'arte nazionale nel Museo del presente "Museum der Gegenwart", insediata ora nell'Hamburger Bahnhof, presenta la più vasta e importante collezione di arte contemporanea al mondo, su una superficie espositiva di 13.000 metri quadrati.
L'esposizione permanente "Sulle tracce della vita" nel Museo di storia della medicina all'interno del complesso ospedaliero della Charité presenta 300 anni di storia della medicina.

Siegessäule

Siegessäule
La Colonna della Vittoria "Siegessäule" – da simbolo della guerra a fulcro dei grandi eventi cittadini
  • Straße des 17. Juni – la strada delle grandi feste ed eventi
  • Parco Großer Tiergarten – il polmone verde di Berlino
  • Casa del tè nel giardino inglese – i piaceri del palato

La Colonna della Vittoria "Siegessäule" fu eretta nel 1873 davanti al Reichstag, su quella che allora si chiamava "Königsplatz", a memoria delle vittorie prussiane contro la Danimarca, l'Austria e la Francia. Nel 1938 venne trasferita nel Tiergarten per volontà dei nazionalsocialisti. Divenne famosa in tutto il mondo soprattutto negli anni in cui alla sua base si danzava ai sincopati ritmi tecno durante la festa conclusiva della Love Parade, e poi ancora nel 2008 quando l'allora candidato alle elezioni presidenziali statunitensi, Barack Obama, tenne qui un suo discorso.
Lo stile neoclassico del bianco palazzo di Bellevue "Schloss Bellevue", sede del presidente della Repubblica federale tedesca, contrasta nettamente con la facciata in lucido granito nero e il tetto in vetro dell'Ufficio presidenziale "Bundespräsidialamt".
La "Straße des 17. Juni" è una strada dedicata alla rivolta popolare avvenuta nella DDR il 17 giugno del 1953. Oggi è usata spesso per grandi eventi e festeggiamenti all'aperto, come per la maratona di Berlino, capodanno, l'anniversario dell'Unità tedesca, public viewing durante i campionati di calcio, il Christopher Street Day, ecc.
Il "Großer Tiergarten" è un grande parco urbano che, con un'estensione di 210 ettari, a Berlino è secondo solo al Tempelhofer Feld (il vecchio aeroporto di Tempelhof). È quindi un frequentatissima isola di verde cittadino dove organizzare grigliate e picnic, fare jogging, andare in bicicletta o con i pattini, giocare a calcio, rilassarsi o passeggiare.

Straße des 17. Juni / mercatino dell'usato (solo sabato e domenica)

Straße des 17. Juni / Flohmarkt (nur Sa/So)
Originale mercatino dell'usato e dell'arte – per un souvenir speciale di Berlino
  • KPM Königliche Porzellan-Manufaktur Berlin con
    la mostra KPMWELT e KPMCAFÉ
  • Politecnico e Ernst Reuter Platz
  • Biergarten al Café am Neuen See e Schleusenkrug

Tutti i sabati e le domeniche, sotto il sole, la pioggia o la neve, l'originale mercatino dell'usato, delle arti e dell'artigianato offre l'opportunità di acquistare un souvenir tutto speciale di Berlino. Il mercatino è una tradizione che si rinnova ogni settimana dal 1973 e viene considerato dai visitatori di tutto il mondo uno dei luoghi più apprezzati della città.
Il biergarten nel "Café am Neuen See" è un angolo di pace per tutta la famiglia.

Schloss Charlottenburg

Schloss Charlottenburg
Castello di Charlottenburg "Schloss Charlottenburg" – i fasti prussiani in centro città
  • Museo Berggrün – modernismo classico
  • Collezione Scharf-Gerstenberg – dal romanticismo al surrealismo
  • Museo Bröhan – stile liberty, art déco, funzionalismo
  • Schlossstraße con birrerie all’aperto, caffè e ristoranti
  • Brauhaus Lemke – piccolo birrificio artigianale

Il Castello di Charlottenburg "Schloss Charlottenburg" è circondato da un magnifico giardino barocco e da un parco paesaggistico punteggiato da suggestive architetture. All'interno si possono visitare i sontuosi saloni, le spettacolari fughe di corridoi ed eccelse raccolte d'arte come ad esempio la più vasta collezione di pitture francesi del 18° secolo fuori dalla Francia.
Il museo Berggrün espone una collezione privata di opere esclusive di Pablo Picasso, Paul Klee, Henri Matisse e Alberto Giacometti, ospitata nell'edificio occidentale delle due costruzioni gemelle progettate dall'architetto Stüler, dirimpetto al Castello: è il più importante spazio espositivo del modernismo classico a Berlino.

La via degli antiquari "Antiquitätenmeile"

Antiquitätenmeile
La via degli antiquari "Antiquitätenmeile" – un viaggio nel passato, la via Suarezstraße nel quartiere di Charlottenburg
  • Witzlebenstraße con i suoi negozi, caffè e ristoranti
  • Pretura di Charlottenburg – il barocco del Brandeburgo

Non esiste nessun'altra strada in Germania che può fregiarsi a buon diritto del nome di via degli antiquari "Antiquitätenmeile". Non solo gli appassionati di antichità sono attratti dalla possibilità di acquistare pezzi di grande valore in uno degli oltre trenta negozi di antiquariato che caratterizzano questa strada. Anche i curiosi potranno trovare oggetti interessanti e articoli di uso comune a buon mercato.

Kurfürstendamm 216 / Fasanenstraße

Kurfürstendamm 216 / Fasanenstraße
Kurfürstendamm – angolo Fasanenstraße, signorile e poliedrico; angolo Uhlandstraße, vivace e chic
  • The Story of Berlin – museo, bunker antiatomico
  • Cucina vegana a La Mano Verde
  • L'ovest di Berlino – un'affascinante miscela di abitazioni, uffici, centri per lo shopping e il divertimento

Il Literaturhaus, ospitato in una villa Jugendstil sulla Fasanenstraße, è una meta popolare per una piacevole sosta nel confortevole caffè-bar ricavato nel giardino d'inverno o nell'ampio e incantevole giardino all'aperto.
Nella Berliner Kaffeerösterei potrete osservare il torrefattore mentre tosta sul momento i chicchi per la vostra tazza di caffè. Potrete acquistare caffè appena tostato o sorseggiarne una tazza nel bar adiacente.
Tutt'altro che noiosa, una visita al museo "The Story of Berlin" offre uno stimolante percorso multimediale fatto di registrazioni audio, odori e altre sensazioni tattili. Il museo include anche una straordinaria visita a un autentico rifugio antiatomico sotto il Kudamm Karree.

Hackescher Markt

Hackescher Markt
Hackescher Markt – popolare centro di svago e aggregazione e punto di partenza della vita notturna di Mitte
  • Heckmann-Höfe – passaggio tra Auguststraße e Oranienstraße
  • Fondazione Nuova Sinagoga – Centrum Judaicum
  • Monbijoupark – anfiteatro e beach bar
  • James-Simon-Park – magnifica vista sulla Sprea e Isola dei Musei
  • Ex scuola femminile ebraica:
    Pauly Saal – oggi esclusivo punto d'incontro degli artisti
    Mogg & Melzer Deli – i sapori di New York
    The Kennedys – la più grande collezione sui Kennedy
    CWC Gallery, Michael Fuchs Galerie; EIGEN+ART Lab

Il quartiere che si estende intorno a Hackescher Markt è uno dei maggiori poli di attrazione di Berlino. Qui gli atelier di giovani stilisti, studi di design e negozietti caratteristici si alternano ai grandi marchi internazionali. Sulle strade laterali si aprono innumerevoli gallerie, ormai diventate protagoniste della scena internazionale dell'arte. Una sterminata scelta di piccoli e grandi bar e locali notturni, oltre ai ristoranti più vari, rende questo quartiere il centro della vita notturna per eccellenza. Vale la pena curiosare nei numerosi cortili e vicoli nascosti!

Gedenkstätte Berlin Mauer

Gedenkstätte Berliner Mauer
Memoriale del Muro di Berlino "Gedenkstätte Berliner Mauer" – principale luogo della memoria della divisione tedesca
  • Volkspark am Weinberg – terrazza panoramica e cuzina svizzera
  • Zionskirche – possibilità di salire in cima alla torre (67 m)
  • Dal Weinberg attraverso Veteranenstraße, Zionskirchplatz, Swinemünder Straße fino ad Arkonaplatz: caffè e ristoranti
  • Arkonaplatz – caratteristico mercatino dell'usato (dom. ore 10-16)
  • WHITECONCEPTS – arte contemporanea internazionale
  • West Berlin Gallery – street art e graffiti al chiuso

Il Memoriale del Muro di Berlino "Gedenkstätte Berlin Mauer" sulla Bernauer Straße si sviluppa per 1,4 km su quella che fu la striscia di confine. Sessanta metri di Muro conservato con zona di confine e documentazioni toccanti permettono di ripercorrere la storia della Bernauer Straße, che fu teatro dei momenti più drammatici della costruzione del Muro e delle sue conseguenze. Su questa linea di confine, che qui correva lungo le facciate delle case, ci furono persone che scapparono all'ovest saltando dalle finestre, famiglie divise dai loro affetti e dagli amici, le prime vittime del regime, lo sgombro delle case e trasferimenti forzati, finestre e porte murate. In seguito qui furono scavati diversi tunnel attraverso i quali trovarono la libertà 57 persone. La Bernauer Straße è ora però un luogo di memoria che celebra anche il superamento pacifico della divisione.

Mauerpark

Mauerpark
Mauerpark – stravagante luogo di ritrovo che richiama street artist di ogni tipo, ma anche chi ama il relax
  • Konnopke’s Imbiss – il currywurst secondo la ricetta tradizionale
  • Campo sportivo Friedrich-Ludwig-Jahn
  • Max-Schmeling-Halle – eventi sportivi, danza, concerti
  • Stadtbad Oderberger Straße – riapertura nel 2015
  • Fattoria per bambini Moritzhof – alle 17:00 viene dato da mangiare agli animali

Il Mauerpark è un popolare luogo di svago bohémien dove, soprattutto durante i weekend e nei giorni di sole, si possono incontrare eccentrici personaggi in un’atmosfera rilassata e internazionale. Audaci musicisti, di talento o improvvisati, sfoggiano qui il loro repertorio artistico, soprattutto durante il karaoke all'aperto. Si possono osservare le più stupefacenti performance, più o meno riuscite.
Curiosando tra i banchetti del grande mercatino dell'usato della domenica si possono trovare veri e propri affari e qualche rarità.
Si dice che chi abita nella Oderberger Straße non abbia bisogno di viaggiare, perché trova il mondo sotto casa. Passeggiando tra le vivaci e
colorate vie della Oderberger Straße e kastanienallee sie trovano simpatici caffè, ristoranti e snack bar. e deliziose boutique.

Prenzlauer Berg / Kollwitzplatz

Prenzlauer Berg / Kollwitzplatz
Prenzlauer Berg – un microcosmo alla moda
  • Wasserturm – il simbolo di Prenzlauer Berg
  • Sinagoga nella Rykestraße – basilica neoromanica
  • Cimitero ebraico – triangolo magico tra Schönhauser Allee, Kollwitzstraße e Knaackstraße
  • Konnopke’s Imbiss – il currywurst secondo la ricetta tradizionale
  • Gethsemanekirche – chiesa neogotica in mattoni rossi

I pregevoli stabili d'epoca di questo quartiere, finemente ristrutturati, fanno da sfondo a piacevoli passeggiate nelle tiepide serate d'estate tra le
vie che pullulano di bar e ristoranti affollati. A Prenzlauer Berg si respira autentico savoir vivre.
La scultura amore materno "Mutterliebe" si integra perfettamente nel panorama di Kollwitzplatz, dominato da giovani mamme con bambini.
Il mercatino biologico del sabato, molto apprezzato anche da molti vip, vanta una posizione perfetta tra gli innumerevoli, invitanti caffè e bar.
Il Wasserturm, una volta utilizzato come cisterna d'acqua, circondato da un piccolo parco, non è solo un angolo idilliaco, ma anche un
monumento a memoria dei crimini perpetrati dal regime nazionalsocialista, che usava questa torre con l'annessa sala macchine come campo
di concentramento.

Karl-Marx-Allee

Karl-Marx-Allee
Karl-Marx-Allee – monumentale viale del classicismo socialista in stile "a torta nuziale"
  • Café Sibylle – mostra tra storia e presente
  • Museo dei videogiochi – oltre 300 oggetti esposti
  • Teatro criminale – solo per chi ha i nervi saldi

Chiamato fino al 1949 Große Frankfurter Straße, diventato Stalinallee dopo la guerra e quindi, con la costruzione del Muro nel 1961, rinominato in Karl-Marx-Allee, questo imponente viale, lungo quasi tre chilometri, collega Alexanderplatz ai quartieri più orientali di Berlino, passando per Strausberger Platz e Frankfurter Tor, attraverso il quartiere di Friedrichshain. Con i suoi 90 metri è più largo degli Champs-Élysées. È sicuramente il complesso edilizio più monumentale che sia stato progettato per un viale urbano dopo la guerra e la strada più famosa della DDR. I caseggiati costruiti qui negli anni Cinquanta vengono chiamati i palazzi degli operai. Su Strausberger Platz venne proclamato lo sciopero degli operai che lavoravano nei cantieri del viale, che si trasformò in una rivolta popolare brutalmente repressa dai carri armati sovietici il 17 giugno 1953. Le due chiese di Gendarmenmarkt hanno fatto da modello per le due grandiose torri di Frankfurter Tor, che con la loro altezza e simmetria simulano una porta.

Friedrichshain

Friedrichshain
Fiedrichshain – in passato quartiere operaio, oggi la Berlino giovane e di tendenza
  • Boxhagener Platz – curiosità, affari e divertimento
    al mercatino dell'usato (domenica ore 10-18)
    e mercato rionale e biologico (sabato ore 9-15:30)

Friedrichshain è un quartiere molto popolare tra gli studenti e le giovani famiglie, in particolare la zona dei palazzi storici intorno a Boxhagener Platz e Samariter Straße. Con un'età media di 37 anni è la zona di Berlino demograficamente più giovane. Molti sono attratti dalla sua posizione centrale, dai popolari bar e locali notturni, dalle numerose drogherie e negozietti di seconda mano, che la rendono un quartiere con molte offerte per il tempo libero. Agli edifici della Mainzer e Rigaer Straße, risalenti all'epoca imperiale, ben conservati e attentamente ristrutturati, si frappongono complessi di prefabbricati degli anni '60, che, ingrigiti o rivivacizzati con colori e graffiti, emanano un loro fascino tutto particolare. Basta poi varcare l'arcata d'ingresso del numero 99 della Revaler Straße per entrare in un altro mondo: giovani punk sonnecchiano su vecchi sedili di automobili, un pittore si piega sulla sua tela ed equilibristi si esercitano su una fune. Qui siamo nel cosiddetto RAW, un'ex rimessa ferroviaria, un luogo dove regna la creatività e la duttilità con cui vengono sfruttati gli spazi.

East Side Gallery / Mercedes-Benz Arena

East Side Gallery / Mercedes-Benz Arena
East Side Gallery – la più lunga galleria permanente a cielo aperto al mondo
  • Barche-ostello Eastern Comfort & Western Comfort
  • PIRATES BERLIN nel Mühlenspeicher – spazio ristorante,
    eventi e serate, beach bar

Dopo la riunificazione tedesca nel 1990, 118 artisti di 21 paesi hanno ricoperto questi 1316 metri di Muro con i loro murales, realizzando la celeberrima East Side Gallery. È il più lungo tratto di Muro ancora conservato, che si estende sulla Mühlenstraße, lungo la Sprea, tra Ostbahnhof e Oberbaumbrücke, ed è un monumento sotto tutela. Le opere di questi artisti commentano gli avvenimenti politici degli anni 1989/1990 e sono testimonianza dell'incontenibile senso di entusiasmo e speranza che aveva conquistato la città dopo la caduta del Muro. Con l'andare del tempo, atti di vandalismo, i fumi delle auto e lavori edilizi avevano rovinato i dipinti, rendendoli quasi irriconoscibili. Così, nel 2009, la East Side Gallery è stata restaurata il più fedelmente possibile.
O2 World è la più moderna arena multifunzionale d'Europa. Per scoprire come è possibile trasformare una pista di hockey sul ghiaccio in palcoscenico per un mega-concerto e poi ancora in uno spazio per motocross in soli pochi giorni, prenotate una visita di gruppo della durata di un'ora, che soddisferà ogni vostra curiosità.

Questo imponente ponte, caratterizzato da arcate e due torri, simboleggia la riunificazione tra Berlino Est e Ovest sulla Sprea nel rione di recente istituzione di Friedrichshain-Kreuzberg. L'Oberbaumbrücke è un soggetto molto fotografato, ma anche dal ponte stesso si gode una magnifica vista sul centro della città, particolarmente suggestiva al tramonto.

Ostbahnhof / East Side Gallery

Ostbahnhof / East Side Gallery
Ostbahnhof – stazione ferroviaria con negozi e seconda fermata sulla East Side Gallery
  • Stralauer Platz con l'ex magazzino centrale
  • Radialsystem V – Space for Arts and Ideas
  • YAAM – beach bar sulla Sprea

Il grandioso Postbahnhof, caratterizzato dalle linee marcate e dall'elegante facciata di mattoni scuri in stile gotico baltico, ospita nelle sue sale, una volta destinate allo smistamento della posta, il FritzClub. Ora qui si tengono concerti e in estate apre anche il giardino sull'ampio terreno circostante.

Il Radialsystem V è uno spazio dedicato al dialogo tra le varie forme artistiche, uno scambio che si estende oltre i confini di Berlino.

Kreuzberg

Kreuzberg
Kreuzberg – selvaggia, frizzante, multiculturale
  • Fontana indiana all'Engelbecken
  • Engelbecken – un tempo Luisenstädtischer Kanal
  • Sankt-Michaels-Kirche – singolare architettura
  • Café am Engelbecken

Kreuzberg è la patria della cultura alternativa e anticonformista. È una zona estremamente vivace, con una nuova qualità della vita. È caratterizzata da un mix multiculturale che rispecchia la mentalità tollerante del "vivi e lascia vivere"! Un terzo degli abitanti del quartiere sono migranti: oltre ai cittadini di origine turca, convivono qui pacificamente oltre 180 nazionalità.
L'Oranienstraße e le strade limitrofe offrono una grande quantità di bar e locali notturni.
L'Aufbau Haus su Moritzplatz è una piattaforma d'incontro e scambio, che combina in modo eccezionale cultura e industria creativa.
I Prinzessinnengärten, sull'altro lato di Moritzplatz, sono un orto urbano coltivato secondo metodi biologici, dove si promuovere un'orticoltura di tipo collettivo, anche a scopi didattici. 

Degli scavi straordinari effettuati nel vecchio canale Luisenstädtischen Kanal portarono alla luce non solo un grosso pezzo di molo, ma anche importanti parti di scalinate, fontane e vasche. In seguito fu ricostruito il giardino delle rose e quello dei sempreverdi, poi il giardino delle piante di bosco e l'Engelbecken, la vasca degli angeli.
Nelle sue "Passeggiate attraverso il Brandeburgo", Theodor Fontane definiva la Sankt-Michaels-Kirche sull'Engelbecken la più bella chiesa di Berlino. Architettonicamente la chiesa è una perfetta sintesi tra stile neoclassico e medievale.

Jüdisches Museum

Jüdisches Museum
Museo ebraico – costituito da un palazzo barocco, dall’architettura postmoderna di Libeskind, dal cortile vetrato e dall’accademia
  • Café Schmus – cucina tradizionale ebraica
  • Confortevole giardino del museo

Il Museo ebraico di Berlino è una delle architetture più spettacolari e visitate della città. Che si consideri il nuovo edificio progettato da Libeskind un'opera straordinaria o ordinaria, un capolavoro decostruttivista o sperimentazione edilizia, traduzione architettonica del pensiero o oggetto di esposizione in sé, ogni giorno l'interpretazione si rinnova attraverso la percezione dei singoli visitatori, come l'architettura stessa intende stimolare.
Il Café Schmus all'interno del Museo ebraico è aperto sia ai visitatori del museo che ad avventori esterni. La cucina aromatica del ristorante segue una linea creativa all'interno della cucina tradizionale ebraica.