Purple Tour

ACQUISTA ORA

City Circle Purple Tour

Speciale tour Muro e quartieri di tendenza

City Circle Purple Tour  Speciale tour Muro e quartieri di tendenza

12 fermate con formula "sali e scendi"!

Scegli il City Circle Purple Tour hop-on/hop-off per visitare i quartieri più vivaci di Berlino e osservare il Muro in
tre punti diversi: la formula "sali e scendi" ti offre un giro turistico ricco e dinamico!
Puoi iniziare il giro salendo a una qualsiasi delle 12 fermate ed esplorare come meglio preferisci i luoghi più caratteristici dei quartieri di Prenzlauer Berg, Mitte, Friedrichshain e Kreuzberg. Potrai anche visitare il centro
di documentazione del Muro di Berlino, il Mauerpark e la celebre East Side Gallery.
Scopri le mille sfaccettature di questa città elettrizzante!

Adult from 14 €* 16€ Adult over 15 years old
Children from 7 €* 8€ Children from 7-14 years; Children under the age of 7 free
Families from 39 € Family with max. 2 adults and 3 children
*only valid on this web shop


20 lingue + canale per i bambini in tedesco e inglese20 lingue + canale per i bambini in tedesco e inglese

Ogni 20 minuti

Durata del tour completo senza scendere circa 1 ora e 40 minuti
Orario estivo 26.03. - 04.11.18 ore 10-18, ven/sab ore 10-19
Orario invernale 05.11. - 24.03.19 ore 10-17

ACQUISTA ORA

20 lingue

Canale per bambini in tedesco e inglese

Alexanderplatz / Park Inn Hotel / Fernsehturm

Alexanderplatz / Park Inn Hotel / Fernsehturm
Alexanderplatz – con la torre della televisione "Fernsehturm" la più fotografata di Berlino
  • Il Municipio rosso "Rotes Rathaus" – sede del Senato di Berlino e del borgomastro
  • Fontana di Nettuno "Neptunbrunnen" – un tempo davanti al Castello
  • Marienkirche – affresco "Danza Macabra"
  • Nikolaiviertel – la vecchia Berlino in riva alla Sprea

Alexanderplatz, chiamata dai berlinesi semplicemente "Alex", è un importante centro nevralgico di transito e aggregazione nel centrale quartiere di Mitte. Sovrasta la piazza la famosa Torre della televisione "Fernsehturm", una delle maggiori attrazioni turistiche della città.
Salire sulla Torre della televisione "Fernsehturm" è un'esperienza indimenticabile: dai suoi punti panoramici a 203 o 207 metri si gode una vista spettacolare! Se avete un po' di tempo, non perdetevi il panorama su tutta Berlino che vi offre il ristorante della torre, "Sphere", che gira intorno al suo asse compiendo un giro completo in un'ora.

Hackescher Markt

Hackescher Markt
Hackescher Markt – popolare centro di svago e aggregazione e punto di partenza della vita notturna di Mitte
  • Heckmann-Höfe – passaggio tra Auguststraße e Oranienstraße
  • Fondazione Nuova Sinagoga – Centrum Judaicum
  • Monbijoupark – anfiteatro e beach bar
  • James-Simon-Park – magnifica vista sulla Sprea e Isola dei Musei
  • Ex scuola femminile ebraica:
    Pauly Saal – oggi esclusivo punto d'incontro degli artisti
    Mogg & Melzer Deli – i sapori di New York
    The Kennedys – la più grande collezione sui Kennedy
    CWC Gallery, Michael Fuchs Galerie; EIGEN+ART Lab

Il quartiere che si estende intorno a Hackescher Markt è uno dei maggiori poli di attrazione di Berlino. Qui gli atelier di giovani stilisti, studi di design e negozietti caratteristici si alternano ai grandi marchi internazionali. Sulle strade laterali si aprono innumerevoli gallerie, ormai diventate protagoniste della scena internazionale dell'arte. Una sterminata scelta di piccoli e grandi bar e locali notturni, oltre ai ristoranti più vari, rende questo quartiere il centro della vita notturna per eccellenza. Vale la pena curiosare nei numerosi cortili e vicoli nascosti!

La stazione centrale "Hauptbahnhof"

Hauptbahnhof
La stazione centrale "Hauptbahnhof" – spettacolare architettura sulla Sprea
  • Invalidenpark con Fontana del Muro
  • Cimitero Invalidenfriedhof lungo la Sprea
  • Cimitero della Dorotheenstadt – le tombe dell'élite
    intellettuale tedesca
  • Parco storico dell'ex prigione di Moabit
  • Parco ULAP con scalinata ricoperta di vegetazione

Il "Berliner Hauptbahnhof" è la più grande stazione su più livelli d'Europa, oltre a essere un modernissimo e importante nodo ferroviario. I binari che percorrono l'asse nord-sud si incrociano qui con quelli sull'asse est-ovest, simboleggiando la crescita unitaria dell'Europa.
La stazione di Hamburger Bahnhof fu inaugurata nel 1846, originariamente come stazione di testa della tratta ferroviaria tra Amburgo e Berlino. Oggi è l'unico edificio ferroviario di quell'epoca ancora preservato. La galleria d'arte nazionale nel Museo del presente "Museum der Gegenwart", insediata ora nell'Hamburger Bahnhof, presenta la più vasta e importante collezione di arte contemporanea al mondo, su una superficie espositiva di 13.000 metri quadrati.
L'esposizione permanente "Sulle tracce della vita" nel Museo di storia della medicina all'interno del complesso ospedaliero della Charité presenta 300 anni di storia della medicina.

Gedenkstätte Berlin Mauer

Gedenkstätte Berliner Mauer
Memoriale del Muro di Berlino "Gedenkstätte Berliner Mauer" – principale luogo della memoria della divisione tedesca
  • Volkspark am Weinberg – terrazza panoramica e cuzina svizzera
  • Zionskirche – possibilità di salire in cima alla torre (67 m)
  • Dal Weinberg attraverso Veteranenstraße, Zionskirchplatz, Swinemünder Straße fino ad Arkonaplatz: caffè e ristoranti
  • Arkonaplatz – caratteristico mercatino dell'usato (dom. ore 10-16)
  • WHITECONCEPTS – arte contemporanea internazionale
  • West Berlin Gallery – street art e graffiti al chiuso

Il Memoriale del Muro di Berlino "Gedenkstätte Berlin Mauer" sulla Bernauer Straße si sviluppa per 1,4 km su quella che fu la striscia di confine. Sessanta metri di Muro conservato con zona di confine e documentazioni toccanti permettono di ripercorrere la storia della Bernauer Straße, che fu teatro dei momenti più drammatici della costruzione del Muro e delle sue conseguenze. Su questa linea di confine, che qui correva lungo le facciate delle case, ci furono persone che scapparono all'ovest saltando dalle finestre, famiglie divise dai loro affetti e dagli amici, le prime vittime del regime, lo sgombro delle case e trasferimenti forzati, finestre e porte murate. In seguito qui furono scavati diversi tunnel attraverso i quali trovarono la libertà 57 persone. La Bernauer Straße è ora però un luogo di memoria che celebra anche il superamento pacifico della divisione.

Mauerpark

Mauerpark
Mauerpark – stravagante luogo di ritrovo che richiama street artist di ogni tipo, ma anche chi ama il relax
  • Konnopke’s Imbiss – il currywurst secondo la ricetta tradizionale
  • Campo sportivo Friedrich-Ludwig-Jahn
  • Max-Schmeling-Halle – eventi sportivi, danza, concerti
  • Stadtbad Oderberger Straße – riapertura nel 2015
  • Fattoria per bambini Moritzhof – alle 17:00 viene dato da mangiare agli animali

Il Mauerpark è un popolare luogo di svago bohémien dove, soprattutto durante i weekend e nei giorni di sole, si possono incontrare eccentrici personaggi in un’atmosfera rilassata e internazionale. Audaci musicisti, di talento o improvvisati, sfoggiano qui il loro repertorio artistico, soprattutto durante il karaoke all'aperto. Si possono osservare le più stupefacenti performance, più o meno riuscite.
Curiosando tra i banchetti del grande mercatino dell'usato della domenica si possono trovare veri e propri affari e qualche rarità.
Si dice che chi abita nella Oderberger Straße non abbia bisogno di viaggiare, perché trova il mondo sotto casa. Passeggiando tra le vivaci e
colorate vie della Oderberger Straße e kastanienallee sie trovano simpatici caffè, ristoranti e snack bar. e deliziose boutique.

Prenzlauer Berg / Kollwitzplatz

Prenzlauer Berg / Kollwitzplatz
Prenzlauer Berg – un microcosmo alla moda
  • Wasserturm – il simbolo di Prenzlauer Berg
  • Sinagoga nella Rykestraße – basilica neoromanica
  • Cimitero ebraico – triangolo magico tra Schönhauser Allee, Kollwitzstraße e Knaackstraße
  • Konnopke’s Imbiss – il currywurst secondo la ricetta tradizionale
  • Gethsemanekirche – chiesa neogotica in mattoni rossi

I pregevoli stabili d'epoca di questo quartiere, finemente ristrutturati, fanno da sfondo a piacevoli passeggiate nelle tiepide serate d'estate tra le
vie che pullulano di bar e ristoranti affollati. A Prenzlauer Berg si respira autentico savoir vivre.
La scultura amore materno "Mutterliebe" si integra perfettamente nel panorama di Kollwitzplatz, dominato da giovani mamme con bambini.
Il mercatino biologico del sabato, molto apprezzato anche da molti vip, vanta una posizione perfetta tra gli innumerevoli, invitanti caffè e bar.
Il Wasserturm, una volta utilizzato come cisterna d'acqua, circondato da un piccolo parco, non è solo un angolo idilliaco, ma anche un
monumento a memoria dei crimini perpetrati dal regime nazionalsocialista, che usava questa torre con l'annessa sala macchine come campo
di concentramento.

Karl-Marx-Allee

Karl-Marx-Allee
Karl-Marx-Allee – monumentale viale del classicismo socialista in stile "a torta nuziale"
  • Café Sibylle – mostra tra storia e presente
  • Museo dei videogiochi – oltre 300 oggetti esposti
  • Teatro criminale – solo per chi ha i nervi saldi

Chiamato fino al 1949 Große Frankfurter Straße, diventato Stalinallee dopo la guerra e quindi, con la costruzione del Muro nel 1961, rinominato in Karl-Marx-Allee, questo imponente viale, lungo quasi tre chilometri, collega Alexanderplatz ai quartieri più orientali di Berlino, passando per Strausberger Platz e Frankfurter Tor, attraverso il quartiere di Friedrichshain. Con i suoi 90 metri è più largo degli Champs-Élysées. È sicuramente il complesso edilizio più monumentale che sia stato progettato per un viale urbano dopo la guerra e la strada più famosa della DDR. I caseggiati costruiti qui negli anni Cinquanta vengono chiamati i palazzi degli operai. Su Strausberger Platz venne proclamato lo sciopero degli operai che lavoravano nei cantieri del viale, che si trasformò in una rivolta popolare brutalmente repressa dai carri armati sovietici il 17 giugno 1953. Le due chiese di Gendarmenmarkt hanno fatto da modello per le due grandiose torri di Frankfurter Tor, che con la loro altezza e simmetria simulano una porta.

Friedrichshain

Friedrichshain
Fiedrichshain – in passato quartiere operaio, oggi la Berlino giovane e di tendenza
  • Boxhagener Platz – curiosità, affari e divertimento
    al mercatino dell'usato (domenica ore 10-18)
    e mercato rionale e biologico (sabato ore 9-15:30)

Friedrichshain è un quartiere molto popolare tra gli studenti e le giovani famiglie, in particolare la zona dei palazzi storici intorno a Boxhagener Platz e Samariter Straße. Con un'età media di 37 anni è la zona di Berlino demograficamente più giovane. Molti sono attratti dalla sua posizione centrale, dai popolari bar e locali notturni, dalle numerose drogherie e negozietti di seconda mano, che la rendono un quartiere con molte offerte per il tempo libero. Agli edifici della Mainzer e Rigaer Straße, risalenti all'epoca imperiale, ben conservati e attentamente ristrutturati, si frappongono complessi di prefabbricati degli anni '60, che, ingrigiti o rivivacizzati con colori e graffiti, emanano un loro fascino tutto particolare. Basta poi varcare l'arcata d'ingresso del numero 99 della Revaler Straße per entrare in un altro mondo: giovani punk sonnecchiano su vecchi sedili di automobili, un pittore si piega sulla sua tela ed equilibristi si esercitano su una fune. Qui siamo nel cosiddetto RAW, un'ex rimessa ferroviaria, un luogo dove regna la creatività e la duttilità con cui vengono sfruttati gli spazi.

East Side Gallery / Mercedes-Benz Arena

East Side Gallery / Mercedes-Benz Arena
East Side Gallery – la più lunga galleria permanente a cielo aperto al mondo
  • Barche-ostello Eastern Comfort & Western Comfort
  • PIRATES BERLIN nel Mühlenspeicher – spazio ristorante,
    eventi e serate, beach bar

Dopo la riunificazione tedesca nel 1990, 118 artisti di 21 paesi hanno ricoperto questi 1316 metri di Muro con i loro murales, realizzando la celeberrima East Side Gallery. È il più lungo tratto di Muro ancora conservato, che si estende sulla Mühlenstraße, lungo la Sprea, tra Ostbahnhof e Oberbaumbrücke, ed è un monumento sotto tutela. Le opere di questi artisti commentano gli avvenimenti politici degli anni 1989/1990 e sono testimonianza dell'incontenibile senso di entusiasmo e speranza che aveva conquistato la città dopo la caduta del Muro. Con l'andare del tempo, atti di vandalismo, i fumi delle auto e lavori edilizi avevano rovinato i dipinti, rendendoli quasi irriconoscibili. Così, nel 2009, la East Side Gallery è stata restaurata il più fedelmente possibile.
O2 World è la più moderna arena multifunzionale d'Europa. Per scoprire come è possibile trasformare una pista di hockey sul ghiaccio in palcoscenico per un mega-concerto e poi ancora in uno spazio per motocross in soli pochi giorni, prenotate una visita di gruppo della durata di un'ora, che soddisferà ogni vostra curiosità.

Questo imponente ponte, caratterizzato da arcate e due torri, simboleggia la riunificazione tra Berlino Est e Ovest sulla Sprea nel rione di recente istituzione di Friedrichshain-Kreuzberg. L'Oberbaumbrücke è un soggetto molto fotografato, ma anche dal ponte stesso si gode una magnifica vista sul centro della città, particolarmente suggestiva al tramonto.

Ostbahnhof / East Side Gallery

Ostbahnhof / East Side Gallery
Ostbahnhof – stazione ferroviaria con negozi e seconda fermata sulla East Side Gallery
  • Stralauer Platz con l'ex magazzino centrale
  • Radialsystem V – Space for Arts and Ideas
  • YAAM – beach bar sulla Sprea

Il grandioso Postbahnhof, caratterizzato dalle linee marcate e dall'elegante facciata di mattoni scuri in stile gotico baltico, ospita nelle sue sale, una volta destinate allo smistamento della posta, il FritzClub. Ora qui si tengono concerti e in estate apre anche il giardino sull'ampio terreno circostante.

Il Radialsystem V è uno spazio dedicato al dialogo tra le varie forme artistiche, uno scambio che si estende oltre i confini di Berlino.

Kreuzberg

Kreuzberg
Kreuzberg – selvaggia, frizzante, multiculturale
  • Fontana indiana all'Engelbecken
  • Engelbecken – un tempo Luisenstädtischer Kanal
  • Sankt-Michaels-Kirche – singolare architettura
  • Café am Engelbecken

Kreuzberg è la patria della cultura alternativa e anticonformista. È una zona estremamente vivace, con una nuova qualità della vita. È caratterizzata da un mix multiculturale che rispecchia la mentalità tollerante del "vivi e lascia vivere"! Un terzo degli abitanti del quartiere sono migranti: oltre ai cittadini di origine turca, convivono qui pacificamente oltre 180 nazionalità.
L'Oranienstraße e le strade limitrofe offrono una grande quantità di bar e locali notturni.
L'Aufbau Haus su Moritzplatz è una piattaforma d'incontro e scambio, che combina in modo eccezionale cultura e industria creativa.
I Prinzessinnengärten, sull'altro lato di Moritzplatz, sono un orto urbano coltivato secondo metodi biologici, dove si promuovere un'orticoltura di tipo collettivo, anche a scopi didattici. 

Degli scavi straordinari effettuati nel vecchio canale Luisenstädtischen Kanal portarono alla luce non solo un grosso pezzo di molo, ma anche importanti parti di scalinate, fontane e vasche. In seguito fu ricostruito il giardino delle rose e quello dei sempreverdi, poi il giardino delle piante di bosco e l'Engelbecken, la vasca degli angeli.
Nelle sue "Passeggiate attraverso il Brandeburgo", Theodor Fontane definiva la Sankt-Michaels-Kirche sull'Engelbecken la più bella chiesa di Berlino. Architettonicamente la chiesa è una perfetta sintesi tra stile neoclassico e medievale.

Jüdisches Museum

Jüdisches Museum
Museo ebraico – costituito da un palazzo barocco, dall’architettura postmoderna di Libeskind, dal cortile vetrato e dall’accademia
  • Café Schmus – cucina tradizionale ebraica
  • Confortevole giardino del museo

Il Museo ebraico di Berlino è una delle architetture più spettacolari e visitate della città. Che si consideri il nuovo edificio progettato da Libeskind un'opera straordinaria o ordinaria, un capolavoro decostruttivista o sperimentazione edilizia, traduzione architettonica del pensiero o oggetto di esposizione in sé, ogni giorno l'interpretazione si rinnova attraverso la percezione dei singoli visitatori, come l'architettura stessa intende stimolare.
Il Café Schmus all'interno del Museo ebraico è aperto sia ai visitatori del museo che ad avventori esterni. La cucina aromatica del ristorante segue una linea creativa all'interno della cucina tradizionale ebraica.